Oggi la procedura di prenotazione degli esami sanitari è piuttosto snellita rispetto al passato, grazie al supporto di alcune automazioni. Con una semplice telefonata è infatti possibile prenotare un appuntamento per un controllo sanitario, come ad esempio una comune visita dermatologica, oculistica, dentale etc.

Con la conferma e la consegna del codice dell’avvenuta prenotazione, l’operatore telefonico ci comunica inoltre una serie di informazioni utili, come l’indirizzo della struttura dove si terrà la visita (in caso sia all’interno di un ospedale ci verrà detto il padiglione specifico, il reparto, il piano). Altre informazioni importanti, che ci verranno sempre comunicate dall’operatore, riguardano il costo della prestazione e gli orari delle casse per i pagamenti ticket sanitari.

Pagare i ticket presso le casse della struttura sanitaria è una pratica molto diffusa, ma può essere un vero e proprio terno al lotto, specie quando si ha a che fare con casse mal funzionanti o code chilometriche. A volte a causa del numero di persone presenti in fila o della complessità dei loro accertamenti medici, infatti, si corre persino il rischio di fare tardi e dover rinunciare alla visita.

Forse non tutti sanno che, esiste una più comoda alternativa alle casse automatiche sanitarie, e cioè quella di poter effettuare i pagamenti dei ticket sanitari comodamente sotto casa o sotto il proprio ufficio, presso tutti i punti vendita del circuito SisalPay. Per farlo è sufficiente comunicare al ricevitore il codice che ci è stato fornito al momento della prenotazione, confermare i dati e completare la procedura di pagamento ricordandosi di conservare la ricevuta. Il circuito SisalPay, infatti, offre i pagamenti dei ticket sanitari, del bollo auto, delle utenze telefoniche e tanti altro in maniera più semplice e veloce potendo utilizzare più 42000 punti, tra bar e tabacchi, dove effettuare i nostri pagamenti.

Letto: 1.029 | Categoria: Salute