I prodotti Tetra Pak fanno da tempo parte del nostro quotidiano, ad esempio sotto forma di contenitori alimentari o confezionamenti per liquidi, contenitori per vino, succhi di frutta, latte e molto altro ancora. Acquistare cibi e bevande confezionate in contenitori altamente riciclabili e a scarsissimo impatto ambientale non è solo sicuro, ma anche conveniente. Un tempo, infatti, il costo per una maggiore conservazione ed igiene offerti dal vetro veniva in parte recuperato grazie al sistema del “vuoto a rendere”. In questo modo, chi acquistava il prodotto (ad esempio una bottiglia di vino) otteneva, al momento della restituzione del contenitore, un rimborso sulla spesa iniziale. Oggi, invece, questo sistema non si applica più, se non in casi sporadici e particolari. Di conseguenza, al momento dell’acquisto, il contenitore per vino diventa una voce di spesa ulteriore, una spesa sulla quale, molte persone scelgono di risparmiare.

Ed allora un contenitore per vino di cartone risulta meno caro della bottiglia di vetro. In quanto alla presenza scenica? A tavola si può ovviare per una caraffa di vetro che possa comunque dare un tocco di eleganza in più e favorire l’ossigenazione del vino. Non solo una questione di risparmio, però: i contenitori per vino di cartone garantiscono un livello di conservazione per nulla inferiore a quello di una bottiglia. Un contenitore Tetra Pak, ad esempio, non pregiudica le caratteristiche di qualità del contenuto, come neppure altre sue prerogative di odore o di sapore. L’azienda Tetra Pak, inoltre, produce contenitori per alimenti e per bevande a bassissimo impatto ambientale, un’attività in linea con l’obiettivo di unire il profitto ad un consumo sano e sostenibile dei prodotti della terra.

Letto: 2.429 | Categoria: Cucina